top of page

Zanzare: da cosa sono attratte e perché pungono alcuni più di altri

Le zanzare: piccoli insetti fastidiosi che possono rovinare una tranquilla serata all'aperto o una notte di sonno. Non solo sono irritanti, ma sono anche portatrici di malattie potenzialmente fatali. Ma perché alcune persone sembrano essere punte più frequentemente di altre? E cosa le attira così tanto?

Vi siete mai chiesti come e perché pungono? Come avviene il morso e perché prendono sempre me e non gli altri? Come fanno a trovare il sangue? Sono pericolose?


Per rispondere a queste domande, è importante comprendere il comportamento e le caratteristiche di questi insetti fastidiosi.


La zanzara è un piccolo ma temibile predatore, nota per essere l'animale più letale al mondo a causa della trasmissione di malattie come la malaria e il virus del Nilo occidentale. Tuttavia, è solo la femmina di questa specie a pungere, e lo fa per nutrirsi di sangue e ottenere le proteine necessarie alla produzione delle uova.




Perchè le zanzare pungono


Le zanzare, in particolare le femmine, sono come piccoli detective dell'aria, equipaggiate con un sofisticato olfatto per rintracciare la loro preda: noi. Una volta individuata la vittima ideale, le zanzare femmine atterrano silenziosamente sulla pelle, pronte a fare il loro lavoro. E perché lo fanno? Beh, non è per il gusto del sangue, ma per una ragione molto più pratica: la riproduzione. Il sangue umano è ricco di proteine, una fonte essenziale di nutrimento per le zanzare in gravidanza. Quindi, in poche parole, ci pungono per soddisfare un bisogno biologico.


Scopri i benefici del trattamento antizanzare 👉🏻 Geranix e come può aiutarti a

godere di una stagione estiva tranquilla e senza punture di zanzara.


Da cosa sono attratte le zanzare?


Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è il sangue in sé a farle impazzire di desiderio, ma una complessa miscela di sostanze chimiche che emettiamo attraverso la nostra pelle e il nostro respiro. È come se rilasciassimo un'invitante fragranza nel mondo delle zanzare, che le attrae irrimediabilmente.



Le zanzare sono esperte nell'individuare e interpretare segnali chimici nell'aria. L'anidride carbonica che emettiamo con la respirazione funge da potente richiamo, mentre il nostro sudore, ricco di acido lattico, costituisce un'altra invitante fonte di attrazione per questi insetti. Inoltre, le zanzare sono sensibili al calore corporeo, ai movimenti e persino alla composizione batterica cutanea. Alcuni studi suggeriscono che il colore dei vestiti, come il nero, possa influenzare ulteriormente l'attrattiva per le zanzare.


  • Gruppo sanguigno;

  • Alta concentrazione di CO2 prodotta dalla respirazione;

  • Esercizio fisico e calore;

  • Presenza di batteri sulla pelle;

  • Consumo di alcool;

  • Colore dei vestiti;



puntura di zanzara










Foto: Foto di Egor Kamelev su Pexels.com


Come fa la zanzara a pungerci?


Le zanzare possiedono un sofisticato apparato boccale che utilizzano per pungere e succhiare il sangue. Questo apparato è composto da una proboscide, una struttura tubolare costituita da diverse parti articolate, tra cui due mandibole e due mascelle, che agiscono come ago e siringa durante la puntura. Le mandibole e le mascelle vengono utilizzate per penetrare nella pelle dell'ospite, mentre una sottile struttura detta stilo viene inserita nel vaso sanguigno per succhiare il sangue. Durante la puntura, le zanzare iniettano anche della saliva che contiene sostanze anticoagulanti per evitare che il sangue si coaguli e permettere loro di nutrirsi più agevolmente. Questo processo avviene in modo rapido e quasi indolore, grazie alle sostanze anestetiche presenti nella saliva della zanzara.



Come proteggersi dalle zanzare


Anche se non è possibile eliminare completamente il rischio di essere pizzicati dalle zanzare, ci sono diverse precauzioni che si possono prendere per ridurre al minimo le probabilità. Utilizzare repellenti per insetti contenenti DEET o altri ingredienti efficaci può essere utile. Indossare abiti a maniche lunghe e pantaloni lunghi può aiutare a proteggere le aree esposte del corpo. Inoltre, evitare di essere all'aperto durante le ore in cui le zanzare sono più attive, come l'alba e il tramonto, può ridurre il rischio di essere punti.


In conclusione, le zanzare sono attratte da una combinazione di fattori, tra cui anidride carbonica, calore corporeo, odori corporei e composizione genetica. Anche se alcune persone sembrano essere più vulnerabili alle punture di zanzara rispetto ad altre, ci sono diverse misure che si possono prendere per ridurre il rischio e proteggersi dalle loro fastidiose punture.


Non permettere alle zanzare di rovinare il tuo tempo all'aperto o in casa. Affidati alla professionalità e all'esperienza di specialisti nel settore per garantire la tua tranquillità e proteggere la tua salute, quella dei tuoi cari e degli animali domestici.






コメント


bottom of page